loading

Show info
ZampaSuZampa Onlus

Published Dicembre 29, 2018

NO AI BOTTI

I fuochi d’artificio rappresentano una minaccia per l’ambiente e per gli animali, che spesso rimangono feriti o traumatizzati da questi scoppi fragorosi e improvvisi, con conseguenze anche gravi che possono addirittura portare al decesso 

In Italia sono almeno 5.000 gli animali che ogni anno perdono la vita a causa dei festeggiamenti per il nuovo anno, nell’80% dei casi si tratta di animali selvatici, soprattutto uccelli. Ai decessi si aggiungono i casi di trauma da stress, che talvolta può portare al decesso dell’animale, e che interessa principalmente gatti e soprattutto cani.

Anche tra i cittadini non mancano incidenti più o meno gravi che vedono coinvolte diverse persone. Il bilancio dello scorso anno è stato di 212 feriti, per 36 dei quali è stato necessario il ricovero. Inoltre, lo scoppio dei fuochi immette nell’aria sostanze nocive, come piombo, cromo, stronzio, potassio, magnesio, bario, alluminio, titanio, rame, zolfo e manganese.

Alcuni consigli:

I gatti: come fare I gatti cercheranno di nascondersi. È importante tenerli dentro casa, assicurandosi che non possano fuggire all’esterno. Si dia un rifugio sicuro ma non si rinchiudano, si lasci un accesso ad altri luoghi sicuri della casa.

Chiudere o coprire le finestre per evitare che si vedano esplosioni di luce.

Accendere la radio per attutire i rumori.

I cani: come fare I cani possono essere soggetti ad attacchi di panico veri e propri dovuti alla loro ben nota ipersensibilità: non solo sentono a un volume doppio di quello umano, captando rumori a noi impercettibili, ma avvertono anche gli odori con maggiore intensità e a minore distanza. Ecco perché è fondamentale tutelarli, adottando una serie di accorgimenti per rendere il meno traumatico possibile i festeggiamenti di Capodanno.

Non lasciarli in giardino, sul balcone o vicino ai luoghi in cui vengono fatti esplodere i petardi.

Non lasciarli da soli, così si eviteranno eventuali incidenti causati dalla paura. Basterà far sentire loro la propria presenza senza essere troppo premurosi, visto che l’eccesso di coccole e di attenzioni potrebbe essere interpretato come la spia di una situazione pericolosa.

Cercare di attutire il più possibile i rumori provenienti dall’esterno alzando il volume del televisore, chiudendo porte e finestre. Lasciare che si rifugino dove meglio credono, concedendo loro la possibilità di nascondersi in luoghi generalmente proibiti.

Evitare di portarli fuori nei momenti clou tra San Silvestro e Capodanno. Qualora si decidesse di uscire, tenerli saldamente al guinzaglio per evitare fughe improvvise determinate dai botti.

, , , , ,

Laura Bau